www.bacheca incontri corigliano

sue gare allo. 25 In occasione del match interno contro la Reggiana del 21 febbraio 2010, la mascotte ha fatto il suo "debutto" allo stadio San Vito., per un breve periodo, prima delle partite casalinghe un lupo cecoslovacco, con sciarpa rossobl al collo, faceva la sua comparsa sotto. Dello stesso periodo è Magico Cosenza, interpretata da Mario Gualtieri. Il Cosenza dello spareggio scese in campo con questa formazione: Vettore; Catena, Napolitano; Aimo, Di Cintio, De Rosa L; Compagno, Mileti, Marulla, Biagioni (102' Tramezzani Coppola (79' Bianchi Andrea)- Allenatore: Reja. Il punto pi basso della storia del calcio cosentino si ebbe durante l'inedito derby, in cui la tifoseria torn compatta allo Stadio per contestare lo svolgimento di un'umiliante stracittadina, interrompendo la partita con un'invasione. Gli anni quaranta modifica modifica wikitesto Nel 1940 arriva a Cosenza Renato Vignolini, terzino di fama nazionale con alle spalle brillanti campionati nelle file della Fiorentina, Genoa e Modena. Alla ripresa dell'attività agonistica una parte dei bacheca incontri nocera iferiore cosentini doc (tra i quali: Del Morgine, Gualtieri e Ubaldo Leonetti) decisero di lasciare Cosenza.

Trentaduesimi di finale di Coppa Italia Serie. Inizialmente verrà abbracciato da una pergamena recante la frase in latina Brutia me genuit (Bruzia mi fece nascere che richiama la leggendaria figura di "Donna Brettia" o "Brutia condottiera dei primi Bruzi, e la stirpe Bruzia. Sull'intelaiatura della squadra appena promossa in Serie B vengono inseriti alcuni innesti: l'attaccante Alessio Brogi dal Montevarchi, Cozzella, i difensori Alberto Rivolta dell'Inter, Andrea Poggi del Torino e Ugo Napolitano annunci sesso bsx trapani dal Prato, e i centrocampisti Giorgio Venturin dal Torino e Bruno Caneo dal Pisa. Nel novembre 1926 venne fondato il Cosenza Foot-Ball Club, che nel 1928 assunse la denominazione di Dopolavoro. Il Cosenza infatti a seguito di ben dodici partite utili conquista anche il titolo di campione d'inverno della serie C girone. Domenica alle.30 triangolare di solidarietà, /, URL consultato il 27 novembre 2015. Agli ottavi di finale della fase nazionale dei play-off la Nuova Cosenza Calcio si arrese alla Casertana ai tiri di rigore (2-5 tempi regolamentari 1-1). La stagione vide un'altra cavalcata vincente.